La struttura

Il CNEC si compone di un’assemblea, un consiglio direttivo e un comitato di presidenza, organi deputati al corretto funzionamento dell’associazione.

L’assemblea è l’insieme di tutti i soci, che, se sono iscritti e in regola con il pagamento della quota associativa, partecipano allo sviluppo, alla gestione, al buon funzionamento dell’associazione. Essa si riunisce almeno due volte l’anno per approvare il bilancio preventivo e consuntivo; traccia le linee generali per il conseguimento delle finalità istituzionali; elegge il Presidente, che necessariamente deve essere una persona consacrata appartenente a un ordine, a un istituto religioso oppure a una società di vita apostolica, e i consiglieri.

Il consiglio direttivo è composto dal presidente e da un numero di consiglieri non inferiore a dieci e non superiore a sedici. Si riunisce almeno tre volte l’anno per stabilire i programmi delle attività, approvare i bilanci, deliberare l’ammissione di nuovi soci ed emanare norme regolamentari per l’attuazione dello statuto.

Il comitato di presidenza è composto dal presidente e da quattro membri del consiglio direttivo. È l’organismo investito dell’ordinaria amministrazione dell’associazione.

Per un servizio più immediato e vicino agli associati nel loro territorio, il CNEC si serve di segreterie regionali, sussidiarie e complementari alla sede centrale per il raggiungimento dei compiti istituzionali. Una delle principali finalità è quella di allargare l’orizzonte della comunione e dell’unità all’interno del CNEC, per un servizio più qualificato e capillare agli associati. Referenti e collaboratori degli uffici territoriali sono presenti durante i corsi di formazione e gli incontri regionali, garantendo così la presenza viva del CNEC anche a livello locale.