Rinnovo di pensioni, prestazioni assistenziali e di accompagnamento alla pensione

Anno 2021

Con la circolare n°10 del 29/01/2021 l’INPS ha determinato per l’anno 2021 il limite minimo di retribuzione giornaliera e l’aggiornamento degli altri valori per il calcolo di tutte le contribuzioni. Al punto 1, riguardante i minimali di retribuzione giornaliera per la generalità dei lavoratori dipendenti, viene indicato il valore per l’anno 2021 del trattamento minimo mensile di pensione a carico del FPLD, ossia euro 515,58 mensili. Pertanto, la detrazione in ragione d’anno ammonta a euro 6.702,54.

Anno 2020

Sulla G.U. n. 278 del 27.11.2019 è stato pubblicato, il decreto 15 novembre 2019, emanato dal Ministro dell’Economia e delle finanze, di concerto con il Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, recante il “Valore della variazione percentuale, salvo conguaglio, per il calcolo dell’aumento di perequazione delle pensioni spettante per l’anno 2019, con decorrenza dal 1° gennaio 2020, nonché valore definitivo della variazione percentuale da considerarsi per l’anno 2018, con decorrenza dal 1° gennaio 2019”.
A fronte della variazione percentuale verificata in via definitiva nel periodo gennaio – dicembre 2017 e il periodo gennaio – dicembre 2018, nella misura di + 1,1%, l’articolo 1 del decreto citato ha confermato in via definitiva nella misura dell’1,1 per cento l’aumento di perequazione automatica già attribuito alle pensioni, in via provvisoria, per l’anno 2019. Conseguentemente, nessun conguaglio è stato effettuato rispetto a quanto corrisposto nell’anno 2019.
Il valore minimo per l’anno 2020 del trattamento minimo mensile di pensione è di euro 513,01; pertanto, la detrazione annuale ammonta a euro 6.669,13.